martedì 13 settembre 2016

Lettera aperta di una prostituta tedesca

 Ciò che colpisce, e che qui viene detto in modo chiaro, è che la prostituzione non è un problema che riguarda solo le prostitute e i clienti, non è una questione che rimane chiusa tra le mura del bordello, ma riguarda nel profondo la società globale.

In... visibile: Sete di infinito

venerdì 9 settembre 2016

“L’umiltà è la vera grandezza”

In... visibile: "Il mio mestiere è vivere la vita": Da un’intervista di Zenit a Giulio Rapetti Mogol (famoso come Mogol), traggo qualche risposta che conferma come la sua “poesia”, indiscus...

Mistero della poesia

In... visibile: In ogni poesia c’è una lotta segreta...

Se le vostre pagliuzze non mi piacciono, il problema è mio e della mia trave.



Pietà di me, o Dio, 
secondo la tua misericordia;
nel tuo grande amore
cancella il mio peccato.
Lavami da tutte le mie colpe,
mondami dal mio peccato.
Riconosco la mia colpa,
il mio peccato mi sta sempre dinanzi.
Contro di te, contro te solo ho peccato,
quello che è male ai tuoi occhi, io l'ho fatto;
perciò sei giusto quando parli,
retto nel tuo giudizio.
( Dal salmo 50)

lunedì 15 agosto 2016

Lillina cara dal sorriso splendente

In... visibile: Un giorno importante per me: Oggi mi si ripresenta il momento in cui mia madre partì da questo tempo per entrare in altra dimensione.  La ricordo con la bellezza che og...

martedì 19 luglio 2016

Addio a Carmen Hernández

Era uno spirito libero Carmen Hernández, co-iniziatrice insieme a Kiko Argüello del Cammino Neocatecumenale. Di quella libertà di cui vivono solo le persone che hanno incontrato Gesù Cristo nella loro vita e hanno capito che tutto il resto passa in secondo piano.
Alle 16.45 di oggi è morta a 85 anni, nella sua casa paterna di Madrid, dopo una lunga malattia che l’aveva costretta a stare a riposo per un anno e mezzo. Lei che nella sua vita non si era mai fermata, che insieme a Kiko aveva girato il mondo per annunciare il kerygma, la Buona notizia, a cominciare da quelle baracche alla periferia di Madrid dove vi si era trasferita sul finire degli anni ‘60 per portare la Parola in mezzo agli zingari, ai reietti, ai criminali.
Carmen Hernández